Marco Strappato - B(m) [video still], 2009

 

//please scroll down for the english version

 

PLACENTIA ARTE nasce nel 1991 a Piacenza grazie alla volontà e alla dedizione di Lino Baldini. Sotto la sua direzione, a partire dal primo intervento che accoglie il contributo di Corrado Levi, la galleria diventa progressivamente centro di riferimento per la ricerca e per i giovani artisti della generazione anni ‘90. Sislej Xhafa (vincitore del Premio Furla 2000), Anri Sala (vincitore della Biennale di Venezia 2001), A-153167 (vincitore della Biennale di Venezia 2001), Norma Jeane (vincitrice del Premio PS1 New York, 2001), Erzen Shkololli (vincitore del Premio Michetti 2001), Anya Gallaccio (finalista Turner Prize, 2003), Simone Tosca (vincitore del Premio Iceberg, 2005), Nark Bkb (premiato al Festival della Performance di Trento, 2006), Alessandro Nassiri Tabibzadeh (vincitore del Premio Arte Giovane Milano, 2006), Adrian Paci (vincitore del Premio Pascali 2007), Maria Lucrezia Schiavarelli (vincitrice Premio Vigna degli Artisti 2009), Marco Strappato (vincitore del Premio camera Video 2010 Fondazione March), Davide Valenti (Vincitore del Premio Speciale "artist in residence" al 5° Premio internazionale Arte Laguna 2011), Ludovica Carbotta (vincitrice del premio Ariane de Rothschild, 2011), Mauro Vignando (vincitore del primo premio alla Biennale di Turku 2011 in Finlandia), Pietro Mele (vincitore della prima edizione del premio Senz'Appello 2012), Yuri Ancarani (vincitore del Talent Prize 2012), Santo Tolone (vincitore del premio Illy. Artissima 2012), Giusy Pirrotta (tra i vincitori del premio Combat Prize 2013), Ruben Montini (tra i vincitori del premio Combat Prize 2013), Paola Anziche' (vincitrice del premio Suzzara 2013), Cristian Chironi (vincitore borsa di studio della Foundation Le Corbusier per l'anno 2014), Fabio Viale (vincitore del premio Fondazione Henraux 2012 e vincitore del premio Cairo 2014), Filippo Berta (tra i vincitori del Premio Internazionale della Performance Galleria Civica dell’ Arte Contemporanea di Trento 2008 e vincitore del premio Maretti (Cuba) 2014) sono solo alcuni tra i nomi che hanno contribuito alla crescita del progetto, presentando, spesso agli esordi della loro carriera, lavori inediti negli spazi della galleria.   
 

Nel 2015, dopo quasi 25 anni di attività, Placentia Arte si rinnova: Marta Barbieri, Riccardo Bonini, Paola Bonino e Michele Cristella subentrano alla direzione artistica e alla gestione della galleria, raccogliendone il testimone.

L'intenzione è quella di estenderne i contenuti, mantenendo gli aspetti fondamentali - focus sul valore del progetto, attenzione particolare agli artisti emergenti che lavorano in Italia - e innestando parallelamente una ricerca che guardi al modello di una nuova, articolata generazione di artisti e fruitori, basandosi su una visione più europea e globale del concetto di fare galleria. La sfida  diviene dunque il portare a confronto un importante bagaglio di esperienze maturato attorno al dialogo continuo con l'arte e i suoi protagonisti con le nuove prospettive del contemporaneo.  

 



 

//eng

 

PLACENTIA ARTE opened in 1991 in Piacenza thanks to the will and dedication of Lino Baldini. Under his direction, starting from the solo exhibition of Corrado Levi, the gallery became a reference point for artistic research and young artists. Anri Sala (Winner of the Venice Biennale 2001), Sislej Xhafa (Winner of the Furla Art Award  2000), Norma Jeane (Winner of the PS1 New York Award 2001), Erzen Shkololli (Winner of the Michetti Prize 2001), Anya Gallaccio (Finalist of the Turner Prize 2003), Simone Tosca (Winner of the Iceberg Aaward 2005), Nark Bkb (Awarded at the Performance Festival of Trento 2006), Alessandro Nassiri Tabibzadeh (Winner of the  “Arte Giovane Milano” Prize 2006), Adrian Paci (Winner of the Pascali Award  2007), Maria Lucrezia Schiavarelli (Winner of the Prize “Vigna degli Artisti” 2009), Marco Strappato (Winner of the  Camera Video Award  2010 March Foundation), Davide Valenti (Winner of the Special Prize "artist in residence" at the 5th Arte Laguna Prize  2011), Ludovica Carbotta (Winner of the Ariane de Rothschild Prize 2011), Mauro Vignando (Winner of the first Prize at the Turku Biennal (Finland) 2011), Pietro Mele (Winner of the “Senz'Appello” Prize 2012), Fabio Viale (Winner of the Henraux Foundation Prize 2012 and of the Cairo Award 2014),Yuri Ancarani (Winner of the Talent Prize 2012), Santo Tolone (Winner of the Illy Prize, Artissima 2012), Giusy Pirrotta (Awarded at the Combat Prize 2013), Ruben Montini (Awarded at the Combat Prize 2013), Paola Anziche' (Winner of the Suzzara Prize 2013), Cristian Chironi (Winner of the Scholarship of the Le Corbusier Foundation 2014), Filippo Berta (Winner of the Maretti Award (Cuba) 2014). These are just some of the artists who contributed to the growth of the project, presenting, often at the beginning of their careers, new artworks in the Gallery. 

 

In 2015, after almost 25 years of activity, PLACENTIA ARTE opens anew: Marta Barbieri, Riccardo Bonini, Paola Bonino and Michele Cristella take the artistic direction and management of the Gallery, picking up the baton from the previous director Lino Baldini.

The intention is to preserve the essence of the Gallery – a focus on the value of the project and a particular attention on the young artists working in Italy –  and, at the same time, to broaden its horizons, by addressing a new and articulate generation of artists and public and developing a a more European and global vision of the “making gallery”. The challenge is to link the gallery’s legacy developed around the ongoing dialogue with art and its protagonist with the radical change of perspectives which the Contemporary demands. 

 
 
Facebook Instagram share Follow